Archivio

Archivio per gennaio 2016

Lidia Macchi: dopo 29 anni un arresto. E per 29 anni?

15 gennaio 2016 4 commenti
Lidia Macchi.

Lidia Macchi.

Stamattina la notizia è di quelle che tolgono il fiato. Un arresto per l’omicidio di Lidia Macchi studentessa universitaria 21enne. Fu accoltellata (con 29 fendenti) nella sua auto a Cittiglio, in provincia di Varese nel 1987, e per 29 anni il suo delitto è rimasto avvolto nel mistero.

A un certo punto l’interesse degli investigatori della procura di Varese si concentrò su un prete che, scoprirono poi, nulla aveva a che fare con l’omicidio di Lidia Macchi (evito di fare il suo nome, dato che, appunto, niente ha a che fare con il delitto).

Oggi è stato arrestato un amico di Lidia. Non era un amico intimo, era più che altro una conoscenza. E questo toglie il fiato, forse perché Lidia e i suoi famigliari aspettano giustizia da un trentennio. Forse perché l’arrestato è stato libero per un trentennio.

E ancora, forse perché la domanda sorge spontanea. Ma come si è arrivati ad arrestare questa persona dopo 29 anni? Grazie alla trasmissione tv Quarto Grado in onda su Rete 4 che ha portato nuova luce sul caso. Si pensava, infatti, che il delitto fosse da imputare a un uomo già in carcere, Giuseppe Piccolomo. Prosegui la lettura…

Categorie:crimini
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti