Archivio

Archivio per febbraio 2016

Quelle belle famiglie in cui ci si ammazza

3 febbraio 2016 13 commenti
Una delle più conosciute famiglie della tv.

Una delle più conosciute famiglie della tv.

Il dibattito sulle unioni civili ha messo in risalto il ruolo della famiglia tradizionale.

Dal mio punto di vista non esiste una famiglia tradizionale. Quella di Gesù, per dire, non era proprio tradizionale: sua madre era vergine, suo padre non era il suo padre biologico e c’era questa cosa dello spirito santo che aleggiava su tutti. Sponsor ufficiale: la divina provvidenza. Insomma, proprio tradizionale, diciamolo, non era.

Esistono persone felici di condividere le loro esistenze con altre  persone e, dal mio punto di vista, questo è già un miracolo quotidiano. Quel miracolo, per me, è la famiglia.

Le notizie degli ultimi giorni fanno accapponare la pelle: uomini, sempre loro (o quasi), che uccidono o tentano di uccidere le loro donne, le madri dei loro figli.

Ma qual è il loro problema?

Perché a incazzarsi con il partner, a volte, ci vuole davvero poco. Mio marito ieri sera invece di scaldare la pizza a momenti dava fuoco alla cucina. Ha detto che un secondo prima la pizza era fredda e un secondo dopo era bruciata.

Gli credo poco, di solito il processo non avviene in un secondo, quello descritto da lui pareva più che altro un raro fenomeno di autocombustione. La nebbia al gusto di gremato aleggia ancora nel salone, ma tant’è.

La convivenza a volte ha il sapore di una pizza bruciata con retrogusto di incazzatura. Ma torniamo agli uomini che ammazzano, che quelli che bruciano le pizze non fanno male a nessuno.

Le notizie, prese così, fanno supporre che, a un certo punto, questi uomini abbiano perso il lume della ragione e, per insondabili motivi, abbiano messo a punto vendette tragiche quanto complesse.

Vendetta, tremenda vendetta

Uno ha accoltellato a morte la moglie e poi si è schiantato con l’auto contro un tir. Un altro ha dato fuoco alla compagna incinta di otto mesi con il risultato che lei è in gravi condizioni e la bimba, fortunatamente, sta bene. Un altro ancora ha sgozzato i due figli e tentato di uccidere la moglie e poi si è suicidato gettandosi in un pozzo. Prosegui la lettura…